#iorestoacasa: numismatica da scoprire stando a casa


Oggi proponiamo come tema di approfondimento numismatico la raffigurazione di San Prosdocimo sulle monete. San Prosdocimo e’ stato il primo vescovo di Padova. Nato presumibilmente prima dell’ anno 50 (la data di nascita non e’ nota ma la sua morte si fa risalire intorno all’anno 100), le spoglie sono oggi venerate nel sacello a lui dedicato nella basilica di Santa Giustina.  Apparso sulla monetazione Padovana nel XIV secolo, ha la rappresentazione più significativa, sotto l’aspetto numismatico,  sul rarissimo ducato d’oro di Francesco I da Carrara dove San Prosdocimo dove e’ raffigurato frontalmente nimbato e mitrato, benedicente con la mano destra e col pastorale nella mano sinistra. La iconografia del santo cosi descritta e’ stata sin al 2010 il “logo” adottato dal Circolo Numismatico Patavino; Nel 2016 in occasione del 50mo anniversario di fondazione della associazione, e’ stato rappresentato nella medaglia commemorativa sopra descritta  

Loghi del Circolo Numismatico Patavino sino al 2010

Come approfondimento di  numismatica sul tema, desideriamo segnalare l’articolo del Prof. Andrea Saccocci dal titolo San Prosdocimo sulle monete, estratto da Un Uomo chiamato Prosdocimo a Patavium – Antichità Altoadriatiche LXXV 2013 (ringraziamo Prof. Andrea Saccocci per averci fornito il Pdf dell’articolo per recensione) dove dopo una breve premessa sulla raffigurazione dei santi nelle monete, pone in evidenza che a Padova la raffigurazione del santo non avvenne nel “periodo comunale” come accadde in altre città del XIII secolo, ma successivamente con la signoria della famiglia Carrarese. L’articolo prosegue ricordando le varie monete del periodo dove San Prosdocimo e’ stato ritratto con una attenta descrizione ed interessanti approfondimenti