Gradi di conservazione delle monete

Lo stato di conservazione di una moneta indica le condizioni fisiche ed estetiche di una moneta e influisce fortemente sul suo valore. Rappresenta una convenzione con cui descrivere la conservazione della moneta

FDC: fior di conio e’ moneta che non presenta segni di circolazione. Al massimo presentare limitati segni di contatto con altre monete dovuti al processo produttivo o di confezionamento

SPL: splendido, moneta che ha circolato pochissimo e in cui tutti i rilievi sono integri

BB: bellissimo, moneta che ha circolato e in cui i rilievi maggiori presentano segni di usura, ciò nonostante la moneta risulta perfettamente leggibile

MB: molto bello, moneta usurata in cui alcune parti non sono leggibili

B: bello, moneta liscia in cui la maggioranza dei rilievi sono scomparsi

D: discreto, moneta quasi completamente liscia seppur riconoscibile in cui i rilievi appena si intuiscono o con forti segni deturpanti

Fondo Specchio: non indica uno stato di conservazione ma una particolare tecnica di lavorazione che permette la produzione di monete a cui viene assegnato un fondo che consente di riflettere (effetto a specchio) . Le monete coniate con questa tecnica vengono altesi chiamate Proof.