PADOVA 2020 CAPITALE EUROPEA DEL VOLONTARIATO premiati i bozzetti per la medaglia

SI RINGRAZIA PER IL CONTRIBUTO

 

 


 

La XIII edizione del Premio Antenore Città di Padova e’ stata dedicata alla realizzazione di un bozzetto grafico per una medaglia celebrativa dedicata a PADOVA 2020 CAPITALE EUROPEA DEL VOLONTARIATO.

Il concorso realizzato dal Circolo Numismatico Patavino, ha visto come vincitori due allieve del Liceo Artistico Selvatico con gli allievi della sezione design dell’oreficeria che nella giornata del 28 gennaio sono state premiate. La cerimonia, svoltasi presso il museo la sala del medagliere del Museo Bottacin ha visto la premiazione di Anna Berto (prima classificata) per la linearità e la semplicità del disegno, ed Elena Vandelli, per avere coniugato i tratti distintivi di Padova, senza tralasciare l’estensione a livello europeo.

 

Dopo l’accoglienza di Valeria Vettorato Conservatore del Museo Bottacin, hanno portato i saluti Cristina Piva Assessore al Volontariato e alle Politiche Educative e Scolastiche del Comune di Padova, Emanuele Alecci Presidente del centro Servizi Volontariato, Carmelo LoBello Presidente di Medici in Strada, Gianpietro Sanavia Presidente del Circolo Numismatico Patavino. Sono seguiti gli intervenuti di Enrico Ghion Dirigente Scolastico del Liceo Artistico Pietro Selvatico, Giorgio Fiorenzato e Luisa Corasaniti Docenti di Design dell’Oreficeria, Anna Berto ed Elena Vandelli Allieve candidate alla premiazione, Adalberto Merola vicepresidnete del Circolo Numismatico Patavino.

Le due studentesse vincitrici hanno cosi esposto il loro lavoro illustrandolo come segue :

 

Anna Berto “Ho elaborato degli schizzi preliminari di diverse tipologie di medaglie per arrivare a selezionarne una, sviluppandola in forme regolari, sinuose semplici ed eleganti. Per la prima faccia ho pensato all’introduzione di dolci rilievi e collegamenti di linee morbide per mettere in relazione lo stile e la storia dei due loghi proposti. Per quanto riguarda il retro, la scelta di linee pur sempre semplici ma allo stesso tempo più moderne e geometriche vogliono mettere in risalto la contemporaneità del logo rappresentato”.

Elena Vandelli “Oltre al tema del volontariato mi sono ispirata anche a quello della nostra città, traendo spunto dagli edifici principali che la rappresentano. Sul lato frontale è rappresentata una colomba stilizzata, retta da una mano, a simboleggiare un’offerta di aiuto e di solidarietà. All’interno della colomba ho disegnato diversi edifici della città mentre, sul retro, ho posizionato lo skyline di Padova sovrastata dall’Europa. In entrambe le facce ho collocato diverse stelle, tratte dai vari affreschi cittadini ma anche presenti nella bandiera europea”.

Il bozzetto tra pochi giorni diverrà una vera e propria medaglia che verrà coniata bronzo con 60mm di diametro. Il 7 febbraio il capo dello Stato Sergio Mattarella che sarà ospite d’onore in Fiera per inaugurare l’anno del volontariato di cui Padova è capitale, sarà il primo a ricevere la medaglia di Padova 2020.